16.03.2012

Manuel Vanacore - tuttomercatoweb.com

Boateng

Migliora giorno dopo giorno Kevin-Prince Boateng. Il centrocampista ghanese, fermo ai box da un mese, ha quasi raggiunto la piena forma ed è costantemente monitorato dallo staff medico rossonero. Stando a quanto affermato da Massimiliano Allegri nella conferenza stampa non televisiva, il Boa dovrebbe tornare a disposizione dopo la semifinale di TIM Cup di martedì contro la Juventus. Visto anche il sorteggio di Champions League, non è da escludere che il numero 27 milanista venga preservato anche nella sfida contro la Roma, dove potrebbe trovare qualche minuto, per poi essere lanciato dal primo minuto contro il Barcellona.

commenta la news sul FORUM o sulla pagina FACEBOOK

Alberto Re - Calciomercato.com

Pato ancora out. Ormai un'abitudine, forse una premonizione per dire che ha le valigie pronte. Ma, a conti fatti, rimane un grande goleador.
Sono i numeri a dirlo: a soli 22 anni, il Papero ha già messo a segno qualcosa come 61 gol con la maglia rossonera in 142 gare ufficiali; una media di una marcatura ogni 2,32 partite, che di fatto si è abbassata molto quest'anno, dove ha collezionato 11 presenze in campionato con un solo gol.

Allegri, per la sfida di domani, avrà a disposizione in attacco Ibrahimovic, El Shaarawy, Maxi Lopez e Inzaghi. Data per scontata la partenza di SuperPippo, questo Milan può permettersi di lasciare andare anche Pato?

commenta la news sul FORUM o sulla pagina FACEBOOK

Lucio Faiola - acmilan.com

Al termine dell'allenamento è stata dirmata da Mister Allegri la lista del 21 giocatori rossoneri convocati per Parma-Milan domani alle 18.00:
Abbiati, Amelia, Piscitelli, Antonini, Bonera, De Sciglio, Mesbah, Thiago Silva, Ambrosini, Yepes, Ambrosini, Aquilani, Carmona (n. 55), Emanuelson, Gattuso, Muntari, Nocerino, El Shaarawy, Ibrahimovic, Inzaghi, Maxi Lopez.

commenta la news sul FORUM o sulla pagina FACEBOOK

Lucio Faiola - mundodeportivo.com

Poco dopo che il Barcellona è stato abbinato al Milan per i quarti di finale della Champions League, Josep Guardiola è apparso in conferenza stampa il quale ha sottolineato che: "il Milan è una delle squadre più grandi d'Europa. Ha sette Coppe dei Campioni ed ha giocatori di alto livello e grande esperienza". L'opinione del tecnico azulgrana è: "è una eliminatoria durissima e abbiamo il bisogno di tutti per eliminarli, però per essere i campioni dobbiamo vincere con le squadre migliori, come abbiamo fatto nelle stagioni precedenti con le altre grandi". Pep non ha fatto mistero con nessuno che, dopo essersi misurato con il Milan nella fase a gironi "avrebbe preferito un'altra squadra che non aveva affrontato, però è quello che ci è toccato. Cercheremo di fare il meglio possibile e cercheremo di ottenere il risultato migliore". Il Santone del Barça ha richiesto il massimo sostegno dal Barcelonismo. "Che la gente ci dia la carica al Camp Nou. Noi di queste battaglie ne abbiamo giocato molte".

commenta la news sul FORUM o sulla pagina FACEBOOK

Alberto Re - Gazzetta dello Sport

Il Barcellona subito. I quarti di finale contro i più forti. Ma conviene mantenere la calma. Anche Pep Guardiola non sarà contento del sorteggio di Nyon, memore del doppio confronto nella fase a gironi. Massimiliano Allegri fa sfoggio del suo innato ottimismo e nella conferenza stampa che precede la trasferta di Parma è realista: "Abbiamo trovato i più forti al mondo; ma possiamo fare bene perché siamo migliorati rispetto all'ultima volta che li abbiano affrontati esibendo una buona gara difensiva a Barcellona e un'altra altrettanto buona al ritorno, anche se abbiamo perso in casa. Noi dobbiamo credere in quello che facciamo e il Milan in queste partite tira fuori sempre il meglio di sè stesso. Vediamo di recuperare qualche infortunato, bisogna accettare quello che capita. Ci saranno grosse difficoltà ma la nostra autostima è cresciuta molto dopo quelle due partite e abbiamo possibilità di passare il turno".E aggiunge una frase significativa: "Guardiamo il lato positivo: se passiamo abbiamo grandi possibilità di arrivare in finale". Il discorso riguarda semmai gli indisponibili, anche se se intravede un raggio di luce. A cominciare da Kevin Prince Boateng, che sarà già disponibile sabato prossimo contro la Roma a San Siro, e Gattuso, già convocabile per il Tardini. Così come Seedorf, mentre la tegola è lo stop di Abate, senza dimenticare la botta subita da Robinho. "Ieri non si allenato, oggi valuteremo come sta - spiega Allegri -. Dovrei avere a disposizione anche Maxi Lopez, a centrocampo invece deciderò tra Mesbah, Zambrotta e Antonini chi far giocare; invece non convocherò Van Bommel perché ha accusato un problemino alla schiena. Meglio non rischiarlo". Resta comunque inquietante l'accavallarsi di infortuni. "Sono stati a livello traumatico, caviglie, ginocchia, occhio, cuore; dobbiamo vedere quanto di questi sono stati muscolari e di altro genere". E aggiunge: "Pato sta lavorando, farà degli esami; dire quando potrà rientrare è difficile". Insomma, il peggior sorteggio. Ma prima c'è il Parma e lo scudetto da difendere. Allegri sembra più proccupato di affrontare la squadra di Franco Colomba. "Ora non serve pensare a Messi. Ora c'è il Parma, una squadra che in casa prende pochi gol e perde raramente. Sarà difficile; combatte su ogni palla, aggredisce, pressa, ci crede. Secondo me non sarà nemmeno una bella partita, sicuramente la più dura fra le ultime disputate, ma ciò che conta alla fine è vincere". Sull'arbitro del Tardini poche parole: "Se mi piace l'arbitro (Banti, ndr) che avremo domani a Parma? Io dico solo che la nostra classe arbitrale è buona. La cosa migliore da fare è lasciarli sereni, senza puntualizzare sempre su ogni decisione che prendono". Insomma, tutti pronti a rituffarsi in campionato, ma con un avviso enorme alla squadra: "Se andiamo al Tardini pensando al Barcellona ne usciamo con le ossa rotte: non possiamo permettercelo".

commenta la news sul FORUM o sulla pagina FACEBOOK

Lucio Faiola - mundodeportivo.com

Per il dispiacere di Guardiola, il Milan tornerà a scontrarsi con il Barça nei quarti di finale di Champions League. Il tecnico azulgrana preferiva evitare la squadra italiana, perché era stata già affrontata nella fase a gironi, dove Messi e compagnia hanno sofferto per imporsi. Nell'ultimo precedente tra queste squadre nella fase eliminatoria, nella stagione 2005-2006, il Barça ha vinto la Champions League. Gol di Giuly a San Siro (0-) conclusasi dopo il risultato finale di 0-0 al ritorno al Camp Nou.

commenta la news sul FORUM o sulla pagina FACEBOOK

Alberto Re - Repubblica

Gennaro Gattuso ha ottenuto anche l'ultima abilitazione necessaria a tornare in campo in gare ufficiali. La commissione antidoping del Coni ha dato il via libera dopo il temporaneo diniego di settimana scorsa motivato dal dosaggio della medicina a base di cortisone che il mediano del Milan sta assumendo da settembre per curare una miastenia oculare (inizialmente diagnosticata come paresi del nervo ottico dell'occhio sinistro).
Fino a pochi giorni fa la quantità di farmaco assunta giornalmente era considerata eccessiva per i regolamenti sportivi. Da qui è nato lo stop che ha impedito a Gattuso di rientrare contro il Lecce. Ma ora il dosaggio è stato ridotto e quindi il calciatore è a tutti gli effetti pronto a scendere in campo in campionato. L'appuntamento è per la partita di sabato a Parma, per la quale il centrocampista rossonero sarà convocato. Poi sarà Allegri a decidere, anche in base all'andamento della partita, se far disputare qualche minuto a Gattuso che non gioca una partita ufficiale da Milan-Lazio del 9 settembre scorso (poi solo l'amichevole col Paris Saint Germain a inizio gennaio negli Emirati Arabi). "Ho 25-30 minuti nelle gambe", aveva detto due settimane fa il numero 8 rossonero illustrando il suo stato di forma.
Intanto è arrivata la diagnosi per il problema di Ignazio Abate che si era bloccato ieri: risentimento muscolare alla coscia destra. La prognosi, come annuncia un comunicato del Milan, è "di due settimane, salvo complicazioni".
Buone notizie invece per Clarence Seedorf che è tornato ad allenarsi in gruppo: quindi l'olandese può considerarsi recuperato dopo il problema muscolare (stiramento al bicipite femorale) accusato esattamente un mese fa nei primi minuti dell'andata degli ottavi di Champions League con l'Arsenal. Anche per lui rientro tra i convocati a Parma. E, a proposito di Champions, Maxi Lopez inizia a fare la macumba in vista del sorteggio dei quarti di finale, in programma domani a Nyon: "Sarebbe perfetto affrontare il Barcellona in finale, non prima. E l'ideale sarebbe una sfida tra blaugrana e Real Madrid in semifinale, le due squadre più in forma", ha detto l'attaccante argentino, ex blaugrana, alla radio catalana Rac1.

commenta la news sul FORUM o sulla pagina FACEBOOK

Alberto Re - Sportmediaset

Urna amara a Nyon per il Milan. I rossoneri, infatti, hanno pescato per i quarti di finale di Champions League l'avversario peggiore: il Barcellona. Gli altri accoppiamenti sono Apoel-Real Madrid, Marsiglia-Bayern Monaco e Benfica-Chelsea. La partita di andata si giocherà mercoledì 28 marzo, quella di ritorno martedì 3 aprile. In caso di passaggio del turno, in semifinale (17-18/4 e 24-25/4) Milan o Barça sfideranno la vincente di Benfica-Chelsea.
Insomma, peggio di così non poteva andare e non c'è nemmeno la consolazione di potersi giocare l'eventuale passaggio del turno a San Siro, visto che la seconda gara si giocherà al Camp Nou. I precedenti di questa stagione non sono poi particolarmente incoraggianti, come dimostra l'andamento del girone eliminatorio, dove il Milan ottenne un pari insperato in trasferta (2-2), ma venne sconfitto per 3-2 al "Meazza". Perlomeno la squadra di Allegri sa già che non ha nulla da perdere e che in caso di successo sarebbe stata protagonista di una grande impresa.

I QUARTI DI FINALE

APOEL-REAL MADRID
MARSIGLIA-BAYERN MONACO
BENFICA-CHELSEA
MILAN-BARCELLONA

LE EVENTUALI SEMIFINALI
Vincente di MARSIGLIA-BAYERN contro APOEL-REAL MADRID
Vincente di BENFICA-CHELSEA contro MILAN-BARCELLONA

commenta la news sul FORUM o sulla pagina FACEBOOK

Manuel Vanacore - Corriere dello Sport

Quella foto in compagnia di Kevin Prince Boateng e le rispettive compagne Melissa Satta e Yolanthe Cabau, aveva lanciato i primi rumours. L'edizione odierna del Corriere dello Sport lancia la clamorosa indiscrezione di un possibile trasferimento estivo del trequartista olandese Wesley Sneijder dall'Inter al Milan. Il gioiello orange lascerà quasi certamente l'Inter per una cifra vicina ai 20 milioni. Tra le pretendenti ci sarebbe anche il club rossonero, dato anche che il centrocampista olandese assieme alla moglie non vuol cambiare città, e per questo avrebbe già iniziato a mandare messaggi al Milan

commenta la news sul FORUM o sulla pagina FACEBOOK

MD in all World's language
 
MD in your language
MD em sua língua
MD dans ta langue
MD en su lengua
MD in Ihrer Sprache
MD 在您的語言
MD in uw taal
MD στη γλώσσα σας
あなたの言語の MD
당신의 언어에 있는 MD
MD в вашем языке
MD i ditt språk

Pubblicitá
 
MD Network
 


MD on YouTube
Grazie della visita
 
 

=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=