FUTURA….
Non sapere fare niente , in un mondo che sa tutto e non avere nemmeno un soldo per tornare. Guardare ogni giorno se piove o c’è il sole, per sapere se domani si vive o si muore, ed un bel giorno dire basta ed andare via…..
CIAO AMORE CIAO AMORE AMORE CIAO AMORE CIAO
LUIGI TENCO 27 GENNAIO 1967


Gli uomini non cambiano, prima parlano d’amore poi ti lasciano da sola. Invece gli uomini ti uccidono e con gli amici vanno a ridere di te. Ma ho scoperto con il tempo che se l’uomo in gruppo è più cattivo quando è solo ha più paura…
Amore gli uomini che cambiano sono quasi un ideale che non c’è…
GLI UOMINI NON CAMBIANO
MIA MARTINI 12 MAGGIO 1995


Come ti senti amico, amico fragile, se vuoi potrò occuparmi un’ora al mese di te.
Potevo chiedere ad uno qualunque dei miei figli di parlare ancora male ad alta voce di me.  Potevo attraversare litri e litri di corallo per raggiungere un posto che si chiamasse arrivederci. E mai che mi sia venuto in mente di essere più ubriaco di voi, molto più ubriaco di voi.
AMICO FRAGILE
FABRIZIO DE ANDRE’  11 GENNAIO 1999


Che bell’inganno sei anima mia e che grande il tuo tempo, che bella compagnia.
Mi sono guardato piangere in uno specchio di neve, mi sono visto che ridevo, mi sono visto di spalle che partivo. Ti saluto dai paesi di domani , che sono visione di anime contadine in volo per il mondo.
ANIME SALVE
FABRIZIO DE ANDRE’ 11 GENNAIO 1999 – IVANO FOSSATI
(vivo !!)

Chi vive in baracca, chi suda il salario, chi ruba pensioni, chi ha scarsa memoria. Chi mangia una volta, chi vuole l’aumento, chi va sotto il treno, chi sogna milioni, chi fa il contadino, chi ruba , chi lotta, chi suda , chi mangia una volta, chi ha fatto la guerra, chi muore al lavoro, chi è morto d’invidia, chi ha scritto poesie ma………..
IL CIELO E’ SEMPRE PIU’ BLU
RINO GAETANO 2 GIUGNO 1981


Per fare un uomo ci voglion 20 anni , per fare un bimbo un’ora d’amore.
Per una vita migliaia di ore, per il dolore è abbastanza un minuto. E cade la pioggia e cambia ogni cosa, la morte e la vita non cambiano mai. L’estate è passata , l’inverno è alle porte , la morte e la vita rimangono uguale … la morte e la vita rimangono uguali
PER FARE UN UOMO
AUGUSTO DEI NOMADI   8 OTTOBRE 1992


Se la mia chitarra piange dolcemente, stasera non è sera di vedere gente ed i giochi nella strada che ho chiusi dentro al petto, mi voglio ricordare.
Io penso ad un balcone rovesciato al sole, in un giorno in pieno agosto le biciclette in riva al mare.. Agnese mi parlava ed io non so perché, non l’ho mai dimenticata.
Io vado in bicicletta per sentirmi vivo alle 5 di mattina, con la nebbia nei polmoni , però non c’è più Agnese, seduta sul manubrio a cantar canzoni ….
AGNESE
IVAN GRAZIANI 1 GENNAIO 1997


Ed adesso che farò , non so che dire ed ho freddo come quando stavo solo, ho sempre scritto i versi con la penna non ordini precisi di lavoro.
Ho sempre odiato i porci ed i ruffiani e quelli che rubavano un salario, i falsi che si fanno una carriera con certe prestazioni fuori orario.
Canterò le mie canzoni per la strada ed offronterò la vita a muso, un guerriero senza patria e senza spada, con un piede nel passato ed uno sguardo dritto ed aperto nel futuro.
MUSO DURO
PIERANGELO BERTOLI 7 OTTOBRE 2002


Dove vai quando poi  resti sola, senza ali come sai non si vola. Io quel dì mi trovai per esempio, quasi sperso in quel letto così ampio. Stalattiti sul soffitto i miei giorni con lei, io la morte abbracciai, ho paura a dirti che per te mi svegliai. Oramai fra di noi solo un  passo….Io vorrei non vorrei ma se vuoi…. Come può uno scoglio arginare il mare, anche se non voglio… torno già a volare
IO VORREI … NON VORREI …MA SE VUOI …
LUCIO BATTISTI  - 9 SETTEMBRE 1998


Chissà, chissà domani, su cosa metteremo le mani, se si ptrà contare ancora le onde del mare ed alzare la testa, non essere così seria, rimani.
I russi, i russi , gli americani, no lacrime non fermarti fino a domani, sarà stato forse un tuono non mi meraviglio, è una notte di fuoco dove sono le tue mani, nascerà e non avrà paura  nostro figlio.
E chissà come sarà il domani, su quali strade camminerà, cosa avrà nelle sue mani… le sue mani. Si muoverà e potrà volare, nuoterà su una stella, come sei bella e se una femmina si chiamerà  FUTURA….. FUTURA… FUTURA
FUTURA
LUCIO DALLA   01 MARZO 2012


FUTURA   FUTURA    FUTURA … Ma forse anche “ Anna  avrebbe voluto morire, Marco voleva andarsene lontano, qualcuno gli ha visti tornare , tenendosi per mano…”
Ed ancora “un uomo che abbraccia una ragazza dopo che aveva pianto….”
Ma semplicemente e più tristemente “L’anno che verrà” sarà senza tante di queste cose che abbiamo collezionato nella nostra vita e forse non ci resta che tornare finalmente a scrivere alle persone che amiamo, rubando anche qui l’ispirazione… “Caro amico ti scrivo, così mi distraggo un po’   …”

Il mio riconoscimento a Luigi, Mia , Fabrizio, Rino, Augusto, Lucio ed ancora  Lucio… Senza di voi la mia vita sarebbe stata più povera. Con voi , ancora adesso, mi permetto di immaginare di far parte di una infinita “Notte dei miracoli”
MD in all World's language
 
MD in your language
MD em sua língua
MD dans ta langue
MD en su lengua
MD in Ihrer Sprache
MD 在您的語言
MD in uw taal
MD στη γλώσσα σας
あなたの言語の MD
당신의 언어에 있는 MD
MD в вашем языке
MD i ditt språk

Pubblicitá
 
MD Network
 


MD on YouTube
Grazie della visita
 
 

=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=