Market closed
E’ finito, finalmente è finito questo calciomercato di una pesantezza incredibile, è finito però con un'altra delusione.
Quest’estate abbiamo atteso invano l’arrivo di Mister X poi camuffato e travestito da Alberto Aquilani, peraltro molto positivo fino all’infortunio.
Questa volta Mister X, o meglio Mister Z, aveva un nome e un cognome: Carlitos Tevez.

Mister X inutile nasconderlo era Cesc Fabregas, ma la trattativa si presentava difficile sia per il prezzo sia soprattutto per la voglia del giocatore di rivestire i colori blaugrana.
Stavolta avevamo tutte le carte in mano, avevamo la volontà del ragazzo, che pur di giocare per noi rinunciava a molti soldi e che via via ha rifiutato molte offerte soprattutto quella del Paris Saint Germain.
Non mi risulta abbia rifiutato l’offerta dell’Inter anche perché un’offerta vera e propria non è mai stata effettuata dai nerazzurri ma la loro azione di disturbo ha contribuito ad alzare il prezzo.

Alzi la mano chi ci ha capito molto di questa trattativa.
Adriano Galliani è un uomo che cura molto la comunicazione e l’aspetto mediatico,  l’esporsi in quella maniera prima a parole e poi sorridente a tavola con Tevez e il suo agente Kia, lasciava presagire una veloce e semplice conclusione della trattativa.
Forse Galliani pensava di chiudere la trattativa da Giannino ma gli sceicchi non si chiamano Zamparini o Lotito, dei soldi non si curano e se vogliono si terranno Tevez a giocare in giardino fino alla fine del contratto. Il loro ragionamento è molto semplice: tu vieni nel nostro negozio che è molto costoso e vuoi acquistare nei saldi, benissimo, ma il prezzo lo continuiamo a fare noi, e se vogliamo imponiamo anche una penale, magari è scorretto ma è così che noi conduciamo la trattativa.

Un altro punto da sottolineare è che in un primo momento c’era stato detto che la trattativa Tevez  non avrebbe comportato la cessione di Alexandre Pato, abbiamo visto che non era così perché se il papero non rifiutava il trasferimento o Silvio non interrompeva la trattativa a quest’ora il brasiliano era a giocare al Parco dei Principi e Carlitos da noi.
La società, parliamoci chiaro, esce da questa storia ridimensionata sotto il profilo economico, non possiamo più continuare ad appoggiarci sul fatto del prestigio, bisogna “cacciare” il grano.
A proposito,  a dicembre il nostro Presidente aveva detto:”Tevez deve scegliere tra il nostro prestigio o i soldi del Paris Saint Germain”, bene, mi pare che Carlos abbia ribadito più volte che avrebbe preferito vestire di rossonero e quindi caro Silvio cosa mi rispondi?!

Al posto di Tevez abbiamo preso Maxi Lopez, in pratica al posto di un top player abbiamo acquistato un panchinaro, uno avrebbe spostato gli equilibri mentre l’altro più che altro sposterà le porte di allenamento a Milanello.
Non stravedo per Maxi, a mio a parere la cosa più buona che ha è la moglie…

Abbiamo poi acquistato Mesbah dal Lecce e Muntari dall’Inter che l’ultima partita che ha giocato dignitosamente l’ha giocata con Mourinho tre anni fa.
Quando giocava nell’Udinese comunque Muntari aveva fatto vedere ottime cose e speriamo che sotto Allegri possa ripetersi. Vorrei che la società fosse più chiara, non si può continuare a illudere i tifosi in questa maniera e mi pare chiaro che Silvio Berlusconi non abbia più l’entusiasmo di una volta e che prima di esporsi economicamente debba chiedere il permesso alla figlia Marina.

Finiamola poi con questa storia del prestigio, se si vuole rimanere competitivi bisogna spendere e non prendere giocatori solo in comproprietà con Preziosi, in prestito con diritto di riscatto o a parametro zero.
Facciamo meno parole e più fatti, sembriamo quei sessantenni che dicono di andare a letto sempre con mille donne diverse ma che invece non hanno più vent’anni e soprattutto non hanno più il grano di una volta….
MD in all World's language
 
MD in your language
MD em sua língua
MD dans ta langue
MD en su lengua
MD in Ihrer Sprache
MD 在您的語言
MD in uw taal
MD στη γλώσσα σας
あなたの言語の MD
당신의 언어에 있는 MD
MD в вашем языке
MD i ditt språk

Pubblicitá
 
MD Network
 


MD on YouTube
Grazie della visita
 
 

=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=