READY TO FIGHT
Ci siamo! E’ giunto il momento, dopo molte chiacchiere, dopo botte e risposte, dopo diverse frecciate e frecciatine da una parte e dall’altra, che le parole lascino spazio ai fatti, che all’eloquio più o meno elegante si sostituiscano gli schemi, i movimenti e la corsa.
È il momento, infatti, di giocarci questa fondamentale ed importantissima sfida contro la Juventus.

Sicuramente, come avrete ben capito, le chiacchiere e i discorsi più o meno articolati che vengono fatti prima di un grande evento sportivo che vede il Nostro Milan come protagonista non ci fanno certo impazzire.
Ad ogni modo, sappiamo perfettamente che anche le parole fanno, nel calcio contemporaneo, da sfondo e da cornice a una grande partita, specialmente in Italia. Pertanto è giusto tenerle in considerazione fino ad un certo punto.
Quel che più ci preme, alla vigilia di una gara così importante, è quello che dobbiamo fare sul campo, quello che i Ragazzi di Massimiliano Allegri stanno preparando e che, speriamo, possano mettere in pratica sul rettangolo di gioco.

Di fronte a Noi, dopo tantissimi anni, troveremo un avversario tosto, tonico, agguerrito e con una fame di successi fuori dal comune: stiamo parlando, cioè, del solito vecchio stile bianconero, che tanto è mancato nell’epoca post-calciopoli.
A simboleggiare questo atteggiamento e questa grande forza è sicuramente il tecnico della Juventus, quell’Antonio Conte che tante volte abbiamo affrontato da avversario e che era, già da giocatore, l’anima e il cuore pulsante della squadra. Il tecnico pugliese, da quando è alla guida della formazione bianconera, ha fornito una nuova identità e un modo di giocare veramente antipatico per qualunque avversario.

A dimostrazione di quanto stiamo dicendo c’è il fatto che i bianconeri risultano essere, in Europa, l’unica formazione ancora imbattuta in stagione.
La grande duttilità della rosa bianconera consente a Conte di variare spesso modulo di gioco, anche a partita in corso, senza tuttavia mettere mai da parte quelle che sono le principali caratteristiche della squadra: grande compattezza, ritmo forsennato, squadra sempre alta e bravissima a giocare in anticipo, pressing costante sui portatori di palla e manovra ragionata palla a terra.
Se a ciò aggiungiamo anche il grande spirito di sacrificio di tutti gli effettivi, viene fuori una formazione moderna e all’avanguardia.

Dal canto Nostro, a prescindere o meno dalle assenze forzate (Ibrahimovic) e da quelle fisiche (e qui l’elenco sarebbe interminabile), dobbiamo avere la consapevolezza che, per avere la meglio, occorrerà il miglior Milan della stagione: una Squadra altrettanto compatta e solida in fase difensiva, con grande applicazione da parte di tutti e al tempo stesso pronta e reattiva là davanti a sfruttare al massimo ogni minima incertezza della difesa juventina.

Sappiamo perfettamente che non sarà questa la partita decisiva per l’esito finale del Campionato, dato che al termine dei novanta minuti avremo di fronte a Noi ancora moltissime gare da giocare e un numero altissimo di punti a disposizione.
È pur vero, però, che il peso psicologico e il segnale forte che uscirà da San Siro domani sera potrebbe, alla lunga, fare la differenza.

Domani sera dovremo dare il 110 % di Noi stessi, sia coloro che scenderanno in campo, sia coloro che saranno allo Stadio a sostenere ed incitare i colori più belli che possano mai esistere, sia quelli che, invece, saranno a casa.
Dobbiamo essere praticamente perfetti, non sbagliare niente, e per farlo dobbiamo essere una cosa sola, un solo grande Cuore e un’anima grande così, formata da tante piccole parti che, insieme, vogliono realizzare un solo grande sogno!
Forza Ragazzi!!!
MD in all World's language
 
MD in your language
MD em sua língua
MD dans ta langue
MD en su lengua
MD in Ihrer Sprache
MD 在您的語言
MD in uw taal
MD στη γλώσσα σας
あなたの言語の MD
당신의 언어에 있는 MD
MD в вашем языке
MD i ditt språk

Pubblicitá
 
MD Network
 


MD on YouTube
Grazie della visita
 
 

=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=