TEVEZ, PATO, ALLEGRI: ECCO COME STANNO LE COSE!
di Gianpiero Sabato
Anno nuovo…solita vita!
Il Milan riprende l’anno nuovo nello stesso modo in cui aveva chiuso quello vecchio, e con il terzo 2-0 consecutivo si conferma in testa alla classifica al pari della Juventus. Tra un Ibra immenso ed un Thiago Silva mostruoso, la cosa più rassicurante della marcia rossonera è la ritrovata impenetrabilità della difesa, capace di chiudere imbattuta in sette delle ultime otto partite; ad accrescere il valore del rilievo, va segnalato che “il filotto” è avvenuto con la mancanza quasi totale di Sandro Nesta. Non si può, a questo proposito, non sottolineare la bontà del drappello dei difensori centrali presenti in rosa quest’anno (Thiago, Nesta, Yepes e Mexes). E’ ancora più importante che questa solidità nella fase difensiva sia stata messa a punto alla vigilia di un ciclo di partite molto impegnativo. Nella prossime otto partite affronteremo nell’ordine Inter Novara, Cagliari, Lazio, Napoli, Udinese, Cesena e Juventus (con in mezzo anche l’andata di Champions contro l’Arsenal): ad eccezione della Roma, tutta la testa della classifica fino al sesto posto. Un ciclo tostissimo, che ci dirà molte cose, e che ci potrebbe permettere, tra le altre cose, di assestare un colpo decisivo per la riconferma del titolo.

Ma non andiamo molto avanti, e concentriamoci sulla stretta attualità rossonera. A parlare del Derby ed a presentarcelo in tutti i suoi risvolti ci penseremo nei prossimi giorni con i consueti pezzi di presentazione, intanto voglio soffermarmi su come il Milan ci arriva alla stracittadina. A leggere la Gazzetta dello Sport sembra che ci arriviamo “disastrati” e con un ambiente al limite della deflagrazione. La rosea batte da giorni il tasto del possibile scippo-smacco nerazzurro di Tevez, del “gelo” tra Allegri e Pato, ed infine del “grande freddo” tra lo stesso Allegri (tra gelo e freddo sembra che il mister più che livornese sia un eschimese!) e l’AD Galliani per un rinnovo che tarda ad arrivare e che potrebbe addirittura riservare delle sorprese. Insomma, più che una squadra che naviga come un treno in testa alla classifica (32 punti conquistati sui 36 disponibili nelle ultime 12 gare), sembra che al Milan si passi il tempo ad occuparsi di cose extra-calcistiche ed a farsi la guerra tra di loro. Se non fosse che ormai abbiamo imparato a non dare retta a tutte le panzane che vengono sparate e che sappiamo perfettamente come sono iper-schierati i media che si occupano di calcio, ci sarebbe da preoccuparsi. Ed invece preoccupati non siamo, anche perché abbiamo la fortuna di poter chiedere lumi a qualche addetto ai lavori che il Milan lo segue da molto vicino. Ed allora abbiamo fatto due chiacchiere con l’amico Cristiano Ruiu sui tre temi scottanti del momento, che non ha fatto altro che confermare quello che questo sito vi riporta da tempo. Andiamo con ordine.

Argomento Tevez.
Non esistono dubbi su come (e quando) andrà a finire questa vicenda, anzi, a ben guardare l’Inter sta facendo di tutto per gettarsi la zappa sui piedi.
Ruiu sulla questione sottolinea “Nessun problema. Galliani da novembre ha il sì del giocatore e questo basta. Sicuramente non arriverà questa settimana perchè il Milan non vuole distrazioni prima del derby. Arriverà la prossima. L' inserimento dell’Inter è positivo per noi così potremo dire di averli battuti sul campo e nel mercato!
Il prossimo arrivo dell’Apache potrebbe significare per giugno una partenza eccellente in attacco, anche se questa possibilità non sembra legata a questioni tecniche quanto alla possibilità di fare cassa: “Robinho è intoccabile per Allegri e non parte di sicuro. Se arriva un'offerta importante per Pato allora può partire. Cosa che il Milan non avrebbe mai preso in considerazione fino a qualche tempo fa. Per intenderci,  se arriva un'offerta superiore ai 40 milioni Pato parte e il Milan si finanzia la prossima campagna acquisti
Ed Allegri? Come si spiega il “grande freddo” di cui parla la Gazza sul suo rinnovo? Cristiano “pizzica” e dice: “L'attendibilità della Gazzetta è in costante calo...Allegri sta "tirando" sui soldi e può permettersi di farlo proprio perchè la sua posizione di forza glielo consente . Il rapporto con Berlusconi è ottimo, con Galliani addirittura simbiotico. Il rinnovo è pronto da tempo. Allegri vuole più soldi e non ha fretta di firmare perchè se vince un altro scudetto può pretendere un ingaggio ancora superiore!”
Pochi concetti, chiari e perentori, che devono farci stare tranquilli e che, grazie a Dio, ci confermano ancora una volta che le cose in casa Milan sono tutte (e sottolineo tutte) sotto controllo.

La disponibilità e l’amicizia di Cristiano Ruiu nei confronti di Milan Day, mi offre lo spunto per qualche riflessione e ringraziamento.
L’anno che ci siamo lasciati alle spalle è stato per Milan Day un anno straordinario e ricco di soddisfazioni.
Questo sito, nel solo 2011, ha registrato 150.316 visite e quasi 260.000 pagine viste. Oltre a ciò, aggiungiamo come la nostra pagina di Facebook (magistralmente gestita da Guglielmo Mastroianni e Massimo Bambara) ha superato di slancio gli 11.000 fans ed ha un numero di contatti enorme.
Si tratta di due canali alternativi in cui crediamo molto e che ci permettono in modo costante ed aggiornato di servire tutte le tipologie di amici che hanno la grazia e la bontà di seguirci: il social network con notizie e sensazioni flash per raggiungere il maggior numero di amici nel modo più semplice e comodo (smartphone) e scambiare pareri, il sito per approfondire in modo completo ed esaustivo tutti gli argomenti che riguardano il Milan, il calcio in generale ed altri argomenti di attualità.
Ridurre tutto ad un semplice discorso di numeri e pensare che sia deludente non riuscire a travasare pari pari gli utenti-fruitori da un canale ad un altro vuol dire che non si è proprio capito nulla sull’utilità dei vari mezzi di comunicazione e sul loro utilizzo. Ma questo non è un nostro problema.
Ricordando poi che mettiamo a disposizione il Blog per accogliere i pareri di tutti gli amici di Milan Day, colgo l’occasione per ringraziare tutti voi per l’affetto e l’attaccamento che ci dimostrate e che sono il motivo che ci spingono a fare sempre meglio.
Grazie
MD in all World's language
 
MD in your language
MD em sua língua
MD dans ta langue
MD en su lengua
MD in Ihrer Sprache
MD 在您的語言
MD in uw taal
MD στη γλώσσα σας
あなたの言語の MD
당신의 언어에 있는 MD
MD в вашем языке
MD i ditt språk

Pubblicitá
 
MD Network
 


MD on YouTube
Grazie della visita
 
 

=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=