Bruce e Clint
"We'll start caring for each other like Jesus said that we might"
Springsteen è tornato, come sempre, in prima linea.
Non se n'era mai andato.
Clint Eastwood continua ad attraversare mondi imperfetti con sguardo perfetto.
Entrambi in un geometrico equilibrio di luci, suoni e ombre capace di svelare, impietoso, la fragilità dei miti fondanti della cultura e dell'immaginario americano.
Springsteen non è solo una rock star.
E' uno dei cantori più autentici dell’America contemporanea, un fotografo capace di catturare lo spirito del tempo, del grande romanzo americano sotto forma di short story musicale.
Partecipa allo stesso campionato di Clint Eastwood.
Raccontano l’America che parte dal nulla, da umili origini, da un passato di immigrazione, di povertà e di sofferenza.
L'America delle praterie e dei grandi spazi.
L'America colma di fede, carica di ottimismo, motivata dalla ricerca della terra promessa nel gigantesco spazio geografico che si trova davanti a sé.
L’America dinamica che vuole fuggire e teme di veder sfumare il tanto reclamizzato sogno americano.
Bando al sogno americano, bando al paese delle meraviglie, Clint e Bruce raccontano la storia di un paese che ha paura, che arranca, che, in nome di un ideale di sicurezza e pace superiore, è costretto ad usare mezzi al limite della legalità e della correttezza.
Jack of all trades


Riflettono sul tempo.
Riflettono sulla morte.
Unici cantastorie.
Lavorano sul mito e la sua mistificazione, sul collasso morale, gli Stati Uniti come magma di culture, sul rapporto mai pacificato coi padri, sulla genesi dell’America attuale, un paese forgiato dal controllo e dalla propaganda e, ancora e sempre, dalla costruzione di un mito scardinato con poche parole.
Oggi è difficile per un ragazzino capire l’equazione Rock/Cinema = «Promised Land»:
il mito del rock e la favola del vero Cinema non sono mai stati così in pericolo e le nuove generazioni sono state inesorabilmente portate a credere che la canzone popolare e i film siano una delle molte forme d’intrattenimento e non una fonte primaria di conoscenza.
Peccato, stanno gettando la loro vita e non se ne accorgono neppure.
L'America è passata attraverso la Grande Depressione, i Gangsters, la Guerra, il Comunismo, la Nuova Frontiera, l'integrazione razziale, il Vietnam, ma oggi si fatica a vederne traccia.
Condannano l’America di ieri e di oggi.
Un America che ha combattuto le sue guerre talvolta anche giuste con metodi sbagliati, dimenticando i principi democratici e l'istinto di nazione votata per natura al cambiamento.
Condannano questo vecchio, pazzo mondo.
Come dicono quelli che se ne intendono di etimologia, crisi è una parola ambivalente: indica la decisione, il cambiamento.
L'opportunità di rinascere.
La città è viva, vibra della memoria di un popolo.
Porta la voce di chi ha lottato per la giustizia, di chi è stato ucciso per il colore della sua pelle:
"Our souls will rise to carry the fire and light the spark/ To fight shoulder to shoulder and heart to heart". Un'eco che dissipa le ombre e chiama a raccolta chi è ancora deciso a vivere.
I tempi duri vanno e vengono.
La verità del cuore resta per sempre.
E Bruce e Clint ce lo ricordano ogni giorno
MD in all World's language
 
MD in your language
MD em sua língua
MD dans ta langue
MD en su lengua
MD in Ihrer Sprache
MD 在您的語言
MD in uw taal
MD στη γλώσσα σας
あなたの言語の MD
당신의 언어에 있는 MD
MD в вашем языке
MD i ditt språk

Pubblicitá
 
MD Network
 


MD on YouTube
Grazie della visita
 
 

=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=